PRIMAVERA 2, 8^ GIORNATA: ARRIVA LA PRO VERCELLI / MISTER IORI: “UNA SIGNORA SQUADRA, ESTREMAMENTE AGGRESSIVA” – VIDEO

Collecchio, 3 Novembre 2017 – 8^ Giornata di Andata del Campionato “Primavera 2”: il Parma Calcio 1913 ospita domani, sabato 3 Novembre 2017, alle ore 14.30, sul campo centrale del Settore Giovanile al Centro Sportivo di Collecchio (ingresso da Via Spinelli), la Pro Vercelli delusa per la sconfitta interna con l’Empoli 1-3 di sabato scorso, ma i Crociati dovranno cercare di farsi perdonare per la prestazione e il risultato di Chiavari con l’Entella (5-2). La formazione piemontese, che ha giocato tutte e sette le gare in calendario, non avendo ancora riposato, ha subito sinora 8 reti, proprio come i Crociati, segnandone, però, 3 di più (9 contro 6) e condivide con la Spal la terza posizione in classifica con 11 punti, frutto di tre vittorie consecutive tra la 3^ e la 5^ giornata (nell’ordine: sullo Spezia 3-0, a casa del Cesena 1-2 e sul Novara 2-1), due pareggi (entrambi 0-0  fuori casa, con la Spal alla 1^ e con la capolista Cittadella alla 6^) e due sconfitte, entrambe casalinghe (1-3 dalla Virtus Entella alla 2^, oltre a quella già citata della scorsa settimana con l’Empoli 1-3). Mister Cristian Iori, con ogni probabilità, dovrà ancora rinunciare a Federico Adorni e Fabio Alagna, in compenso torna a disposizione, dopo tre giornate di squalifica Simone Dodi

.Queste le parole alla vigilia dell’allenatore intervistato da Simone Brianti di Mondo Primavera.

simone brianti cristian iori 03 11 2017“La Pro Vercelli è una signora squadra, estremamente aggressiva. spesso e volentieri si dispongono in campo con un 4-4-1-1 o 4-2-3-1 a seconda di come lo si vuole interpretare, perché in fase di possesso palla alzano i due esterni quasi a diventare delle punte, quindi, un 4-2-4, ma in generale è l’atteggiamento quello che fa la differenza, e come dicevo anche loro sono estremamente aggressivi, hanno un buon ritmo di gara. Dovremo fare molta attenzione. Indisponibili? Siamo più o meno nella stessa situazione di sette giorni fa: Adorni aveva riportato un trauma contusivo alla spalla e precauzionalmente lo avevamo fatto riposare; Alagna sta ricominciando a fare qualcosa con il preparatore, dopo aver avuto un problema all’anca e sarà fuori anche domani, in compenso torna Dodi dalla squalifica e penso che Simone potrà darci una mano. Noi abbiamo l’obbligo di tornare a fare prestazioni importanti come avevamo fatto nelle precedenti partite: sarebbe auspicabile e doverosa una vittoria, perché con l’Entella abbiamo fatto male. E di questo sono consapevoli anche i ragazzi: hanno analizzato loro stessi la prestazione e non hanno ben capito come possa esser stato possibile passare dall’essere la miglior difesa a prendere cinque gol L’esser passati in vantaggio per primi, dopo poco dall’inizio, paradossalmente non ci ha favorito perché purtroppo ci ha fatto illudere: infatti palla al centro per la ripresa del gioco e subito han fatto gol loro e così la partita è cominciata nuovamente. Cosa era successo? Non siamo andati a Chiavari… O meglio, ci siamo andati, ma ci siamo fermati al ristorante, perché non abbiamo avuto l’atteggiamento giusto. E’ stata una partita sbagliata, può capitare, chiudiamo la parentesi e ripartiamo già da domani con l’intenzione di fare molto meglio. Abbiamo cercato di non fare drammi e di analizzare in modo molto lucido la situazione, così come avevamo fatto quando avevamo giocato meglio, con prestazioni importanti, ma ci erano mancati i gol. Bisogna far tesoro di quello che è accaduto, così come tutto quello che ci capita in questa stagione: devono essere momenti di crescita. Questi ragazzi sono all’ultimo step del settore giovanile, anzi, per come la intendiamo noi, ne sono di fatto già fuori: quindi devono mettere velocemente in saccoccia tutte le esperienze possibili, perché dal prossimo anno qualcuno di loro avrà a che fare con dei campionati importanti. La partita con l’Entella non era stata approcciata bene da tutto il gruppo, staff compreso, ma chiuso l’argomento siamo ripartiti a lavorare in un modo discreto per questo siamo pronti ad affrontare la Pro Vercelli, pur consapevoli che non sarà una passeggiata. Non meritiamo l’ultimo posto in classifica? Anche se non mi è mai piaciuto parlare degli altri, vedere molto più in alto il Venezia che noi avevamo dominato quando eravamo andati là ci fa arrabbiare, così come vedere primo in classifica il Cittadella col quale è vero che abbiamo perso in casa nostra, ma avevamo giocato alla pari e alla grande. Contro di noi avevano un calciatore della prima squadra, e lo stesso domenica scorsa col Carpi, Bizzotti: insomma stanno facendo un campionato di classifica, eppure noi, con loro, non avevamo demeritato. Ma come non guardavo il calendario e la classifica prima non lo faccio neppure adesso, anche perché viene al primo posto la crescita di questo gruppo Primavera, che è completamente nuovo. Magari qualcuno, del 2000, potrà anche rimanere il prossimo anno: stiamo cercando di fare qualcosa di prospettiva, visto che questo è il primo anno in cui Parma è tornato in questo Campionato”. 

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA INTERVISTA DI SIMONE BRIANTI (MONDO PRIMAVERA) A MISTER CRISTIAN IORI ALLA VIGILIA DI PARMA-PRO VERCELLI, 8^ GIORNATA CAMPIONATO PRIMAVERA 2