Crociati

MISTER D’AVERSA ALLA VIGILIA DI PARMA-TERNANA: “IL NOSTRO UNICO PENSIERO? LA TERNANA”

Collecchio, 30 aprile 2018Mister D’Aversa ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del Centro Tecnico di Collecchio, per parlare della sfida di domani al Tardini (ore 15) tra i Crociati e la Ternana.

“Sinceramente credo che da quando faccio l’allenatore è la prima volta che non riguardo l’ultima partita. Credo che quello che dobbiamo fare in questo momento, ed è ciò che ho detto ai ragazzi, è pensare esclusivamente alla gara di domani contro la Ternana. Queste ultime quattro partite dobbiamo affrontarle come se iniziassero i playoff, ogni gara è diversa dall’altra. Non dobbiamo fare altri discorsi che non siano relativi alla Ternana, perchè tutto il resto può portare un consumo di energie del quale non abbiamo bisogno, e qualsiasi altro discorso può generare ansie che non ci servono. Dobbiamo affrontare ogni gara una alla volta con il massimo impegno per cercare di portare a casa il risultato. L’unico nostro obiettivo è domani. Dobbiamo semplificare il più possibile il consumo di energie e l’aspetto mentale, pensiamo gara per gara e ad affrontare la Ternana nel migliore dei modi valutando tutte le situazioni e gli infortuni, e guardando alle condizioni fisiche di ognuno dei giocatori. Strascichi di una partita negativa non ci servono, c’è invece bisogno di pensieri positivi, di andare in campo in maniera serena“.

Scozzarella molto probabilmente verrà in panchina, ha accelerato molto i tempi, chiaro che la sua condizione fisica non è ottimale: sta dimostrando attaccamento a questi colori, vuole esserci a tutti i costi anche se non è ancora al meglio. Quando mancano poche gare si cerca di accelerare e rendersi subito disponibili. Di Cesare è convocato così come Scavone, poi domani vedremo le scelte da fare, ho ancora un paio di dubbi“.

La Ternana è una squadra che da quando è arrivato De Canio – che ho avuto come allenatore, mi fa piacere ritrovarlo perchè è una persona eccezionale e fra tutti gli allenatori che ho avuto credo che sia l’unico che sento ancora – ha avuto un ottimo percorso, hanno fatto molti punti, vengono da una sconfitta con il Pescara ma avevano vinto prima a Perugia un derby importantissimo. Bisogna scendere in campo rispettando l’avversario, consapevoli del fatto che se si affronta la partita con la voglia e la determinazione di portare a casa il risultato i valori tecnici possono venir fuori“.

Il campo ha dimostrato che Ceravolo e Ciciretti sono due giocatori recuperati, vedremo domani considerando che ci sono tre partite in una settimana. La cosa importante è che abbiano recuperato. In questo campionato sia per quanto riguarda il sistema di gioco e singola posizione è importante l’aspetto mentale, a quattro gare dalla fine contano la determinazione nel momento in cui hanno palla gli altri e la serenità quando ce l’abbiamo noi, conta la volontà di portare a casa il risultato. Il campionato stesso ha dimostrato che quando Dezi pensava che il suo ruolo naturale fosse di mezzala a sinistra, ha fatto le sue partite migliori a destra. Se dovessi decidere di giocare con Scavone, Barillà e Dezi dovrò fare valutazioni in base anche alla squadra avversaria, con eventualmente Barillà a sinistra, Dezi a destra e Scavone play, ma vedremo quelle che saranno le scelte“.

La voglia di riscatto? Domenica mattina eravamo già consapevoli che dopo 48 avremmo avuto un’altra partita. Tutto passa dall’affrontare le gare in maniera serena, la tensione ti può portare a non rendere al massimo“.